Rubrica: I Consigli dell’esperto.

L’antiaderente è sicuro?

L'antiaderente è sicuro? sì

**** SÌ! Se non contiene PFOA (acido perfluoroottanoico) ****
L’onda emotiva causata da notizie imprecise riportate da alcuni mezzi di informazione ha rischiato di mettere in cattiva luce il pentolame antiaderente.
Tali notizie non hanno alcun valore scientifico.
Al fine di fare chiarezza e di tutelare la qualità e la sicurezza dei prodotti antiaderenti, le principali aziende italiane produttrici di pentolame antiaderente hanno pensato di dare la parola alla scienza in modo da avere un parere neutrale e definitivo.
Con L’antiaderente si realizza una cucina sana, dietetica e rispettosa dell’ambiente.
E’ stato scientificamente dimostrato che l’uso in cucina di pentolame antiaderente è:
1. Più sicuro per la salute delle persone perché il cibo non si attacca al fondo evitando lo sviluppo di sostanze dannose o addirittura tossiche a causa dell’effetto combinato di surriscaldamento e disidratazione.
2. Più sano per la dieta alimentare perché le pentole antiaderenti permettono di cucinare senza aggiungere nè oli nè grassi. Sia la American Heart Association che la National stroke association suggeriscono, infatti l’uso di pentolame antiaderente per ridurre l’incidenza di patologie cardiovascolari.
3. Più sano per l’ambiente, perchè sono richieste minori quantità di acqua e detersivo per la loro pulizia.
Antiaderente? FIDATI!

Se hai ancora dubbi o vuoi altre informazioni, non esitare a scriverci >>

Dichiaro di aver LETTO e ACCETTO le norme sulla Privacy  

#consigli #esperto #antiaderentesicuro #pentalux #italpent #cucina #food #pentoleinalluminio #alluminiopuro #alluminioprofessionale #alluminioantiaderente #horeca #pentolame #pentole #tegami #padelle #teglie #casseruole #madeinitaly #100x100italiano #prodottoitaliano #hotellerie

Share on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn